Runebergin torttu

Un po’ in ritardo ma non sfuggo per il “Lunedì etnico” che oggi vi porta in Finaldia ad assaggiare le “Runeberg torttu” delle tortine a forma cilindrica a basa di mandorle, rum e cardamomo e ricoperte di composta di lampone e glassa di zucchero.
Davvero deliziose e nell’insieme davvero speciali, prendono il nome dal famoso poeta/scrittore finlandese dell’800 che pare apprezzasse alla grande questo dolcetto!

RUNEBERGIN TORTTU
 Per 6-8 tortine

100 g di burro morbido (lasciato a temperatura ambiente)
50 g di zucchero di canna
50 g di zucchero semolato
1 uovo sbattuto
45 g di farina 00
1 cucchiaino di cardamomo in polvere
45 g di farina di mandorle
80 g di biscotti tritati finemente
1 cucchiaino di lievito per dolci
40 ml di latte

Per la bagna al rum

100 ml di acqua
4 cucchiai di zucchero semolato
2cucchiai di rum

Per la superficie

6-8 cucchiaini di confettura di lampone
50 g di zucchero a velo
qualche goccia di acqua

Lavorate il burro a crema insieme allo zucchero semolato e di canna, poi unite l’uovo sbattuto.
In una ciotola separata setacciate la farina e il cardamomo in polvere insieme al lievito.
Aggiungete i biscotti tritati e la farina di mandorle , unite le polveri alla crema di burro e infine unite gradatamente il latte.
Mettete il composto in uno stampo da muffins e cuocete a 180°  per circa 18-20 minuti.

Mentre le tortine cuociono, preparate la bagna al rum mettendo acqua e zucchero in un pentolino e portate a bollore, unite il rum e spegnete il fuoco.

Bagnate le tortine ancora tiepide, mettete al centro di ogni tortina un cucchiaio di   confettura e  preparate la glassa bianca unendo zucchero a velo e qualche goccia d’acqua fino ad ottenere una glassa densa e corposa.
Con un sac-a poche disegnate un cerchio intorno alla confettura e fate solidificare.
Servite non appena la glassa si sarà indurita.

Vi auguro una felice serata e un buon inzio settimana,
Ale

5 commenti

  1. Queste tortine sono fantastiche! Le ho assaggiate proprio in Finlandia, a Porvoo, durante il mio viaggio nel 2013.
    Un abbraccio!

  2. ma quanto mi piacciono questi dolcetti…vediamo se riesco a farli!
    ma la mia lista..non hai idea di quanto è lunga!!!!!!!!!!!!!
    bellissimi Ale
    buona giornata

  3. Il nome mia caraè un po difficilino da dire ma la bellezza di questo dolcetto è chiarissima…una vera delizia!!Baci,imma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *